Una Settimana per una Vita Sana 2015

Ricerca

Indietro
area: Ricerca
SALUTE

Una Settimana per una Vita Sana 2015

Una Settimana per una Vita Sana 2015

Mangiare sano serve a stare bene? Sì, ecco come si può dimostrare: dentro un bicchierino c’è una soluzione piena di radicali liberi, è di colore blu. Di fianco ci sono tre succhi di frutta: mirtillo, albicocca, pera. Se si versa un po’ di succo al mirtillo nel bicchierino, di colpo la soluzione diventa trasparente: ecco come questo tipo di frutta neutralizza i radicali liberi. Così avviene nel nostro corpo, quando mangiamo cibi sani. A volte però non basta studiarlo sui libri o ascoltarlo dai genitori: bisogna toccare con mano l’effetto benefico di certe sostanze. Ecco perché il progetto Una settimana per una Vita Sana, quest’anno alla sua settima edizione, ha voluto portare in laboratorio 656 alunni di otto scuole medie inferiori (secondarie di primo grado) di Bologna, e spiegare anche così che l’alimentazione corretta significa salute. Una settimana per una Vita Sana è un progetto coordinato dal Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita dell’Università di Bologna con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e promosso dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Bologna con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna. Anche quest’anno ha proposto un programma di intervento comunicativo destinato alle classi II di scuole secondarie di primo grado con l’obiettivo di promuovere una sana alimentazione e corretti stili di vita per il benessere e la prevenzione di patologie degenerative. Innanzitutto il progetto ha previsto la distribuzione di un questionario scientifico mirato a identificare lo stile di vita degli studenti. La sensibilizzazione dei ragazzi e delle famiglie è poi avvenuta tramite un approfondimento con esperienza di laboratorio rivolto agli studenti e ai docenti delle 26 classi coinvolte, condotto da giovani ricercatori dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna in qualità di tutor, direttamente nelle 8 scuole coinvolte. I laboratori si sono svolti dal 27 febbraio al 31 marzo scorsi. Al termine del percorso formativo Vita Sana ha proposto alle classi un concorso: i ragazzi si sono cimentati nell’ideazione di un progetto grafico sul tema “Il ritratto della salute”. Entro la scadenza, fissata lo scorso 15 aprile, sono arrivate più di 90 proposte. Anche l’anno scorso Vita Sana propose un contest alle classi per realizzare un logo e uno slogan sul progetto; il lavoro migliore, realizzato dalla 2D delle scuole Irnerio, è diventato il simbolo di questa edizione: “Se la mangi ti frutta”. Come ogni anno, la conclusione del progetto diventa una festa per gli alunni coinvolti, riuniti oggi all’Arena del Sole di Bologna per una mattinata condotta da Paolo Maria Veronica. Non mancano i rappresentanti delle istituzioni e degli enti coinvolti: per la Fondazione del Monte il dirigente Adelfo Zaccanti; Giovanni Schiavone, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Bologna; Silvana Hrelia, coordinatrice del progetto Vita Sana per l’Università di Bologna. Il clou del programma sono le premiazioni delle classi che si sono più distinte nel concorso di idee per il progetto grafico “Il ritratto della salute”. Sul podio, al primo posto, la classe 2A delle scuole Lavinia Fontana; al secondo posto la classe 2D delle scuole Irnerio; al terzo posto la classe 2B delle scuole Besta. Prima dei premi, sul palco dell’Arena salgono i tatami, i materassini del judo. C’è spazio infatti anche per un’ospite speciale: la società sportiva di judo Budokan Institute di Bologna. La campionessa mondiale master di judo in carica, Ilenia Paoletti accompagna un gruppo di dieci atleti di età tra i 10 e i 18 anni che faranno una dimostrazione della loro disciplina. Infine un quiz di cultura generale e sulla corretta alimentazione, per chiudere la mattinata giocando. La merenda per tutti, ovviamente, sarà uno snack di frutta mista accompagnato da uno di verdura. Il progetto Una settimana per una Vita Sana in sette anni di attività ha coinvolto in tutto 21 scuole per un totale di 7.350 alunni.

 

Documenti

NOTIZIE CORRELATE

Vita Sana, meno fast food più frutta e verdura
22 Aprile 2015

Vita Sana, meno fast food più frutta e verdura

Si è conclusa con una festa al teatro Arena del Sole di Bologna la settima edizione di Una settimana per una Vita Sana, il progetto che promuove nelle classi delle scuole medie una sana alimentazione e corretti stili di vita.