I meccanismi cerebrali responsabili della dipendenza dalle droghe

Ricerca

Indietro
area: Ricerca
SALUTE

I meccanismi cerebrali responsabili della dipendenza dalle droghe

La dipendenza da sostanze d’abuso costituisce una delle minacce più gravi per la salute pubblica in termini di diffusione e mortalità, ma non è ancora stata individuata una terapia farmacologica veramente efficace a causa della conoscenza ancora incompleta dei meccanismi neurofisiologici su cui si basa. Gli studi finora condotti indicano che la lunga permanenza nel tempo di questa condizione deriva da una forma “aberrata” di apprendimento, basata su modificazioni nella forza della trasmissione sinaptica nel circuito cerebrale che si attiva durante le esperienze gratificanti, il sistema mesocorticolimbico. Il gruppo di ricerca in Neurofisiologia coordinato da Giorgio Aicardi nel Dipartimento di Scienze per la qualità della vita dell’Università di Bologna, grazie al finanziamento della Fondazione del Monte, ha svolto uno studio elettrofisiologico in vitro che ha consentito di individuare e caratterizzare nuovi elementi legati ai fenomeni fisiologici che attengono al funzionamento di questo tipo particolare di memoria. Questi risultati possono contribuire allo sviluppo di nuovi approcci terapeutici nel trattamento della tossicodipendenza e non solo, visto che i processi analizzati sono coinvoltiti anche in altre patologie come la depressione maggiore, disordini alimentari, emesi, dolore cronico, disordini del sonno, autismo e schizofrenia.

NOTIZIE CORRELATE

Finanziare la Ricerca per la Salute 2015
2 Febbraio 2015

Finanziare la Ricerca per la Salute 2015

Sabato 7 febbraio dalle 9 alle 13 nella Sala dello Stabat Mater della Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio di Bologna, la Fondazione promuove l’incontro pubblico Finanziare la ricerca per la salute 2015. Il contributo della Fondazione del Monte.