Alla ricerca di nuovi farmaci per prevenire e curare la malattia di Alzheimer

Ricerca

Indietro
area: Ricerca
SALUTE

Alla ricerca di nuovi farmaci per prevenire e curare la malattia di Alzheimer

Il percorso di ricerca per la scoperta di nuovi farmaci è lungo e tortuoso e gli sforzi richiesti per il raggiungimento di questo obiettivo sono notevoli e onerosi. Proprio sulla ricerca di nuovi farmaci ha lavorato il gruppo coordinato da Vincenza Andrisano, gruppo che fa riferimento ai Dipartimenti di Scienze per la Qualità della salute e Farmacia e Biotecnologie dell’Università di Bologna. I malati di Alzheimer sono più di 6 milioni in Europa ed oltre un milione in Italia, dove ogni anno si registrano 150.000 nuovi casi. Il lavoro del gruppo è incentrato sulla ricerca e sviluppo di metodologie strumentali e di metodi combinati in grado di monitorare i processi patologici a livello molecolare, permettendo la costruzione di modelli in vitro e di sistemi analitici appropriati per la caratterizzazione di nuovi composti attivi sui bersagli molecolari selezionati. Tramite l’applicazione di questi metodi integrati, la ricerca del gruppo ha portato allo sviluppo di svariate classi di piccole molecole attive su bersagli molecolari convalidati della malattia di Alzheimer (aggregazione amiloidea, iperfosforilazione della proteina tau, trasmissione colinergica, etc.), molte di queste a carattere multifunzionale. In particolare una molecola (NP61) ha dimostrato attività multifunzionale su topi transgenici ed è in corso la sua sperimentazione clinica.

NOTIZIE CORRELATE

Finanziare la Ricerca per la Salute 2015
2 Febbraio 2015

Finanziare la Ricerca per la Salute 2015

Sabato 7 febbraio dalle 9 alle 13 nella Sala dello Stabat Mater della Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio di Bologna, la Fondazione promuove l’incontro pubblico Finanziare la ricerca per la salute 2015. Il contributo della Fondazione del Monte.