Porto di Classe e Piazza Kennedy

Progetti Strategici

Indietro
area: Progetti Strategici
PROGETTO

Porto di Classe e Piazza Kennedy

Porto di Classe e Piazza Kennedy

Ravenna possiede uno straordinario patrimonio urbano, monumentale, storico-artistico e archeologico. A prima vista, il binomio turismo e cultura appare dunque più che scontato, al punto che diversi osservatori hanno attribuito alla ricchezza culturale della città la principale fonte di attrazione turistica.

In realtà il turismo culturale ravennate appare frequentemente combinato con altre forme di turismo: balneare, congressuale, d’affari e di studio. A ciò si aggiunga che anche Ravenna risente del limite del turismo verso le località “minori” che si caratterizza spesso come escursionismo e non comporta attività alberghiera, in mancanza di un’offerta complementare adeguata ed organizzata, che sappia stimolare il turista-escursionista ad un soggiorno più lungo.

Questo progetto si propone di dare soluzione al problema sviluppando l’idea che al turista debba essere raccontata una storia che diventi filo conduttore e chiave di lettura della città, dei mosaici, dei monumenti e dei reperti archeologici. Una storia da scoprire un po’ alla volta, che dia coerenza e dimensione storica ai mosaici, ai monumenti ed ai reperti archeologici che, a loro volta, ne diventano tappa, testimonianza, segno e simbolo.

Il progetto prevede due tipi di intervento:

  1. Allestimento e valorizzazione dell’area archeologica del porto tardo romano e bizantino di Classe (lo stanziamento da parte della Fondazione del Monte ammonta a 1,8 milioni di euro)
  2. Riqualificazione della Piazza Kennedy, la piazza prospiciente Palazzo Rasponi dalle Teste, oggi adibita a parcheggio (stanziamento di 1,2 milioni di euro della Fondazione)

Porto di Classe

L’allestimento e la valorizzazione dell’area archeologica del Porto di Classe si dividono in due interventi: la riqualificazione del Quartiere Portuale e il recupero dell’area dell’antica Basilica di San Severo.

Il cantiere del porto tardoantico e bizantino classense - che consentirà la fruizione del parco - consisterà in tre aree: la realizzazione di tutte le strutture e gli apparati per l’allestimento dell’intera area archeologica; l'intervento di valorizzazione del nuovo ingresso e altri interventi a verde nell'area; la realizzazione degli apparati multimediali all’interno dell’edificio situato all’ingresso.

I tre cantieri sono stati consegnati a fine ottobre del 2014, dunque si è entrati nell’ultima fase del percorso che si concluderà con l’inaugurazione, nell’estate del 2015, della prima stazione del Parco.

I rendering mostrati in questa pagina sono a cura di Daniela Baldeschi, architetto progettista dell’allestimento. Le immagini mostrano l’ingresso alla prima stazione del  Parco Archeologico di Classe; il centro visite multimediale, in cui si potrà assistere alla presentazione dell’area archeologica; l’interno del centro visite multimediale, con proiezioni che evidenzieranno gli aspetti naturalistici, geologici, storici e archeologici del territorio in esame; un tratto del percorso di visita all’area archeologica.

 

Per quanto riguarda la seconda stazione del Parco, rappresentata dalla Basilica di San Severo, sta proseguendo la campagna di scavi, condotta dal 2009 che ha visto il completamento del lavoro di messa in luce delle strutture pertinenti alla villa romana, ai sacelli e alla necropoli medievale, in fregio al lato a sud dell’edificio di San Severo, consentendo anche di individuare le strutture connesse al complesso nella sua fase più tarda (alto medioevo e pieno medioevo), riferite al centro monastico sorto in posizione adiacente al lato sud dell’edificio. Gli scavi proseguiranno per tutto il 2015.


Piazza Kennedy

Per la riqualificazione urbana di Piazza Kennedy a seguito di uno studio di fattibilità completato nel 2009, l’Amministrazione Comunale di Ravenna ha indetto un concorso di idee vinto dall’architetto Samarati di Milano.

Nel corso del 2011 e del 2012 l’Amministrazione ha avviato, tramite la propria struttura ed in collaborazione con la Soprintendenza per i beni Ambientali di Ravenna, lo sviluppo e redazione delle diverse fasi progettuali dei lavori e degli interventi, con connesse autorizzazioni, nulla osta e permessi.

La pubblicazione del bando per l’individuazione dell’Impresa esecutrice dei lavori si è svolta nel corso dei mesi di maggio/giugno 2013, l’aggiudicazione dell’appalto è avvenuta nel mese di gennaio 2014. L’Impresa assegnataria è il Consorzio Artigiani Romagnolo soc. coop. di Rimini, mentre l’impresa esecutrice delle opere sarà il consorzio soc. coop. Braccianti Riminese scarl - C.B.R. sempre di Rimini.

I lavori hanno subito un ritardo rispetto alle previsioni in quanto l’Amministrazione Comunale, prima di avviare le procedure per l’assegnazione dei lavori di rifacimento della nuova piazza, ha dovuto dare corso ai lavori per la realizzazione di un parcheggio autoveicoli alternativo, individuato nel corso del 2014 in via Guidarello.

Si prevede l’avvio dei lavori di rifacimento della piazza nei primi mesi del 2015 e la conclusione degli stessi entro la primavera del 2016.

Photogallery