Storie di vita di migranti

News

Indietro
area: Sociale
Un libro per superare i pregiudizi

Storie di vita di migranti

Giovedì 19 aprile alle 17 le Acli presentano alla Libreria Mondadori di via D’Azeglio a Bologna il volume “Storie di vita di migranti. Uno sguardo al passato, al presente, al futuro. Un percorso di empowerment”, realizzato con il sostegno della Fondazione del Monte e edito da Franco Angeli grazie al contributo del prof. Michele La Rosa, già ordinario di Sociologia del Lavoro.

Il libro è frutto di una ricerca svolta all’interno del Servizio Immigrati del Patronato Acli di Bologna. Sono stati somministrati 300 questionari agli utenti dello sportello. I ricercatori Acli Marilisa Moretti, Ilenia Bianchi e Sebastiano Colangeli hanno cercato di capire le cause della dinamica pregiudiziale secondo cui determinate nazionalità svolgono solo alcune tipologie di lavoro, a prescindere anche dalle competenze. La ricerca giunge alla conclusione che una valutazione attenta che portasse i migranti ad una realizzazione professionale più alta avrebbe ricadute positive su tutta la società, riducendo il conflitto culturale, aumentando il livello di integrazione, diminuendo la paura e producendo anche benefici economici per la collettività.

All’incontro di presentazione parteciperanno, oltre agli autori: l’Arcivescovo Matteo Zuppi, i presidenti nazionale e provinciale Acli Emiliano Manfredonia e Filippo Diaco, l’assessore al lavoro del Comune di Bologna Marco Lombardo. A moderare il dibattito, il direttore dell’Avvenire Marco Tarquinio.