Al via Mitteleuropa Express

News

Indietro
area: Cultura
Musica classica, ma non in frac

Al via Mitteleuropa Express

Al via Mitteleuropa Express

Sette concerti pubblici gratuiti, 14 concerti nelle carceri e in istituti psichiatrici, 3 prime assolute, una mostra di xilografie: è pronta a partire la stagione di  Mitteleuropa Express. Domenica 7 ottobre, alle ore 11.30 al Goethe Zentrum di via de’ Marchi a Bologna, vernissage a ingresso gratuito della mostra con le incisioni di Steffen Thiemann, un ciclo di xilografie da cui è nata una graphic novel ispirata a un romanzo giallo scritto da Walter Benjamin e Bertolt Brecht. A seguire il concerto inaugurale della rassegna di musica classica, ma non in frac, dedicata alle composizioni di Germania, Austria, Repubblica Ceca e Ungheria tra la Fin du siècle e l’epoca delle catastrofi: “Passaggio”, con musiche di Brahms e Zemlinsky eseguite dall’ensemble Concordanze formata da Michela Ciavatti al clarinetto, Felix Thiemann al violoncello e Francesca Rambaldi al pianoforte.

Gli altri appuntamenti: 21 ottobre alle ore 11.30 in prima assoluta, “Corni Magici - Mahler: Des Knaben Wunderhorn” nella trascrizione per ensemble con Aloisa Aisemberg e Gabriele Lombardi (voci) e Fabio Sperandio (direttore). Il 4 novembre alle ore 11.30: La nuova età di Pericle – Una Liederabend sulla Berlino della Repubblica di Weimar”. Il 2 dicembre alle ore 11.30, “Espressionismo no limits”, sestetti per archi di Schulhoff, Korngold, e una rarità di Paul Hindemith per archi e voce, con Arianna Rinaldi, mezzosoprano. Il 16 dicembre alle 21, “Un Capodanno Mitteleuropeo”, concerto in prima assoluta con musiche da ballo dalla Vienna di fine ‘800 e alcune spericolate puntate nella periferia della Kakania. Il 20 gennaio alle ore 11.30, in prima assoluta, “La ballata del signor B.B. - Bertolt Brecht: chi era costui?”, un concerto spettacolo con testi originali di Steffen Thiemann che ci faranno conoscere da vicino il nume tutelare della Repubblica di Weimar (con Bruno Stori, attore). Il 3 febbraio alle ore 11.30, “Radici”, quartetti d’archi di Alban Berg e Ludwig van Beethoven.

Completano il programma le 14 repliche nel sociale in collaborazione e presso la residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza di Bologna, le carceri di Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì e Modena, la comunità psichiatrica “Casa Zacchera” di Sadurano e Casa Mantovani a Bologna.

Mitteleuropa Express è un progetto ideato dall’associazione Concordanze in partnership con il Goethe Zentrum Italien, il Comune e la pro loco di Monzuno, con il sostegno della Fondazione del Monte e il contributo della Regione Emilia-Romagna – ER Energie diffuse.