Nuova stagione d'opera 2019

News

Indietro
area: Cultura
Teatro Comunale di Bologna

Nuova stagione d'opera 2019

Nuova stagione d'opera 2019

Il Teatro Comunale di Bologna ha presentato la nuova stagione di lirica 2019. Un cartellone ricco e variegato, con importanti coproduzioni nazionali e internazionali, una tournée in Giappone con due grandi classici della tradizione italiana (Il barbiere di Siviglia e Rigoletto) e la consolidata collaborazione con il Festival Verdi di Parma e Busseto.
La nuova stagione del Teatro Comunale di Bologna è stata realizzata anche grazie al contributo della Fondazione del Monte.

Undici titoli, di cui due in serata unica e sei nuovi allestimenti, per un’offerta ancora più ampia rispetto al 2018. Opere pensate per soddisfare gli amanti del repertorio lirico italiano – da Gioachino Rossini a Giuseppe Verdi, da Ruggero Leoncavallo a Giacomo Puccini – arricchite da capolavori come la Salome di Richard Strauss e il Fidelio di Ludwig van Beethoven.

L’inaugurazione della stagione è affidata a Il Trovatore di Giuseppe Verdi, in scena il 22 gennaio.
Lo spettacolo è in coproduzione con il Teatro Regio di Parma e in collaborazione con Change Performing Arts. Sul podio il direttore Pinchas Steinberg.
A febbraio Salome di Strauss sarà ripreso nell’allestimento inaugurale della stagione 2010 del Comunale, firmato da Gabriele Lavia e coprodotto con il Teatro Verdi di Trieste.
Il cartellone proseguirà poi con la seconda nuova produzione della stagione: Il barbiere di Siviglia di Rossini, che tra il 17 e il 28 marzo 2019 sarà diretto per la parte musicale da Federico Santi, mentre Federico Grazzini sarà impegnato nella regia. Tornerà in scena al Comunale anche il buffone di corte più famoso della storia dell’opera, Rigoletto proposto nell’allestimento di Alessio Pizzech. Tra aprile e maggio è il turno de La Traviata, terzo grande titolo verdiano, coprodotto con il Teatro Regio di Parma. Dal 28 maggio invece sarà il turno della nuova produzione de Turandot di Puccini, diretta dal maestro Valerio Galle e con la regia di Fabio Cherstich, in collaborazione con il Teatro Massimo di Palermo, mentre la parte scenica dell’opera sarà predisposta dai visual artists russi AES+F.
Le altre nuove produzioni del Teatro Comunale saranno: L’italiana in Algeri di Rossini, realizzato in coproduzione con l’Auditorio de Tenerife nell’ambito del progetto “Opera Next” e che darà spazio ai giovani della Scuola dell’Opera del Teatro Comunale di Bologna e de la Escuela de la Opera de Tenerife; Pagliacci di Leoncavallo, la cui regia sarà affidata a Serena Sinigaglia e vedrà tra i protagonisti Carmela Remigio. Quest’opera sarà accoppiata, come da tradizione, con la Cavalleria Rusticana di Mascagni che verrà riproposta nell’allestimento firmato dalla regista Emma Dante.

I nuovi abbonamenti alla stagione d'opera 2019 saranno disponibili a partire dal prossimo 9 ottobre alla biglietteria del Teatro e online.
Tutte le informazioni e il programma completo della stagione sono sul sito del Teatro Comunale.